Chi sono

Mi sono diplomato al Liceo Ginnasio Pigafetta di Vicenza dove ho frequentato il liceo classico ad indirizzo “tradizionale”, cioè con greco antico. Con questa formazione umanistica ho affrontato il corso di laurea in Ingegneria Elettronica (indirizzo: biomedica) dell’Università di Padova; ripresomi rapidamente dallo shock iniziale, mi sono laureato con la tesi “Metodi di deconvoluzione per la stima della produzione epatica di glucosio”.

Nel 2007 ho conseguito il dottorato di ricerca in Bioingegneria presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (DEI) dell’Università di Padova, discutendo la tesi “Estimation of Hepatic Glucose Production by Deconvolution: a Novel Method Assessed on Simulated and IVGTT & Meal Data”.

Nel corso del dottorato mi sono occupato principalmente di modellistica di sistemi fisiologici, problemi di deconvoluzione, tecniche di regolarizzazione non parametrica lineari e non lineari, identificazione di sistemi dinamici, in particolare dello studio del sistema glucosio-insulina in stato non stazionario e di algoritmi di deconvoluzione per stimare la produzione epatica di glucosio.

Attualmente sono ricercatore presso l’unità MPBA (Predictive Models for Biomedicine and Environment) della Fondazione Bruno Kessler (FBK) a Trento. I miei interessi scientifici sono rivolti principalmente alla genomica funzionale (next-generation sequencing, DNA e SNP microarray, genome-wide association studies) e alla proteomica (preprocessing, analisi e classificazione di dati di spettrometria di massa).

La musica ha un ruolo molto importante nella mia vita: sono diplomato in Pianoforte e Composizione al Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza. Oltre al pianoforte suono l’organo, uno strumento che mi ha sempre appassionato per la sua incredibile espressitività e versatilità.

Spero di riuscire sempre a conciliare il lavoro con la mia passione per la musica!